Antetokounmpo vince l'All-Star Game Kobe Bryant MVP Award ed entra nell'Olimpo NBA

Giannis Antetokounmpo vince l'All-Star Game Kobe Bryant MVP Award 2021 ed è ufficialmente la nuova e più brillante star della NBA. Il greco si sta facendo strada a colpi di sorrisi anche in un periodo del Mondo così difficile
Giannis Antetokounmpo vince l'All-Star Game Kobe Bryant MVP Award 1

Giannis Antetokounmpo vince l’All-Star Game Kobe Bryant MVP Award e d’ora in poi sarà il giocatore più felice contro cui gli avversari potranno giocare sui parquet di tutti gli States. Il greco è senza dubbio una delle stelle più promettenti dell’Olimpo NBA e lo ha dimostrato senza esito anche nell’ultima “notte delle stelle”, l’All Star Game 2021.

Giannis Antetokounmpo vince l’All-Star Game Kobe Bryant MVP Award e scherza con tutti

Giannis è stato per tutto il main event della stagione molto simpatico e socievole. Ha scherzato su come fosse di cattivo umore perché non aveva ancora mangiato. E ha scherzato sulla sua poca benevolenza nel parlare con i giornalisti il giorno di una partita, qualcosa che evita perché molto superstizioso. Le battute sono continuate quando ha affermato di essere troppo economico per permettersi il budget di allenamento del 17 volte All-Star LeBron James.

Tutto iniziò nel 2018…

Tra tutti i suoi scherzi, però, Antetokounmpo ha rivelato che il suo “buonumore” mostrato a tuto tondo quest’anno proviene dall’NBA All-Star Game del 2018, quando il due volte MVP Steph Curry di fatto fece di Antetokounmpo la prima selezione della sua squadra. “Penso che probabilmente l’anno in cui militavo nella squadra di Steph, fu quello in cui capii che avrei dovuto divertirmi in ogni singolo All-Star Game“, ha detto Antetokounmpo. “Devo divertirmi ad ogni All-Star Game. Devo lasciare il campo, non importa cosa, con un sorriso e, da allora, lo sto facendo“.

Giannis Antetokounmpo vince l'All-Star Game Kobe Bryant MVP Award 4

35 punti per sorridere di più

Non è stato difficile per Antetokounmpo trovare un motivo per sorridere domenica notte. In 19 minuti, ha messo a segno 35 punti, sette rimbalzi e tre assist nella vittoria 170-150 del Team LeBron sul Team Durant. Giannis Antetokounmpo vince l’All-Star Game Kobe Bryant MVP Award er ora abbiamo capito anche il perché. Inoltre, il greco ha messo a segno tutti i 16 tiri che ha tentato, il maggior numero di conclusioni senza errori mai registrata da un giocatore all’All-Star Game. Giannis ha dominato tutti i migliori della NBA e lo ha fatto col sorriso.

Antetokounmpo vince l'All-Star Game Kobe Bryant MVP Award ed entra nell'Olimpo NBA 1

Paura o Divertimento

Credo che la paura e il divertimento non possano convivere; o l’uno o l’altro“, ha detto Antetokounmpo. “Quest’anno ho deciso che tutto sia divertente. Ogni volta che metto piede sul parquet, mi diverto. Fin dal pre-partita. Con i miei compagni di squadra, anche. Voglio avere intorno alla mia squadra energia divertente. Senza preoccuparmi del risultato. Non preoccupandoci di dove stiamo cercando di arrivare. Solo come possiamo goderci questo momento.”

“Finché entriamo in campo per lavorare e ci godiamo la sfida, tutto si risolverà da solo. Ci credo davvero. Non solo lo dico, ma lo applico nella mia vita e funziona. Mi piace il gioco del basket. Mi piace prendere il più possibile da ogni momento”.

Giannis Antetokounmpo vince l'All-Star Game Kobe Bryant MVP Award

La positività di Antetokounmpo

L’approccio positivo di Antetokounmpo si è vista immediatamente. Come ha sentito il suo nome annunciato dallo speaker per quinta volta durante la presentazione dell’All-Star Game, ha abbagliato i suoi compagni di squadra e quando ha raggiunto il suo posto tra i big della NBA, ha messo entrambe le mani alla bocca e soffiato baci a suo figlio, Liam, e a Mariah Riddlesprigger.

È una grande sensazione sapere che Liam sta guardando il suo primo All-Star Game“, ha detto Antetokounmpo. “Essere in grado di giocare bene, è incredibile. Alla fine della giornata, voglio solo che Liam veda qualcuno che si sta divertendo, qualcuno che gioca con gioia, qualcuno che gode di ciò che fa. Non mi interessa davvero il risultato, ma è quello che voglio che veda. Questo è ciò in cui voglio che cresca“.

Giannis Antetokounmpo vince l'All-Star Game Kobe Bryant MVP Award 3

Giannis Antetokounmpo vince l’All-Star Game Kobe Bryant MVP Award anche per il padre

Abbiamo notato una catena d’oro pendeva dal collo di Antetokounmpo mentre si posizionava nel pre-partita tra Doncic e il capitano LeBron. E un ciondolo pendeva dalla  stessa catena. In quel ciondolo c’era una foto del suo defunto padre, Charles, morto per un attacco di cuore all’età di 54 anni nell’autunno del 2017. Anche se Antetokounmpo avrebbe potuto soffermarsi sulla tristezza di perdere suo padre, ha celebrato il fatto che Charles fosse in grado di vederlo prima di lasciarlo nel suo primo All-Star Game a New Orleans nel 2017.

In quel ciondolo ho sempre vicino mio padre, ovunque io vada, ho sempre mio padre“, ha detto Antetokounmpo. “Era al mio primo All-Star Game fisicamente, ma è sempre con me. I quattro All-Star Game successivi, è stato sempre con me. E cerco sempre di rappresentare lui e la sua eredità“.

Sempre e solo sorrisi

Quando la partita è iniziata, Antetokounmpo stava sorridendo. Letteralmente. Aveva il sorriso stampato sul suo volto quando ha vinto la palla a due contro il centro dei Pelicans, Zion Williamson. Quando ha messo a segno una tripla sul lato sinistro per il suo terzo canestro della sfida che di fatto dava al Team LeBron un vantaggio di 18-16, Antetokounmpo ha gettato le braccia in alto, ha scrollato le spalle e ha sorriso mentre tornava in difesa. E situazioni del genere si sono susseguite per tutta la gara.

Per Kobe

Il sorriso di Antetokounmpo lo ha portato a una performance storica All-Star Game che gli ha fatto guadagnare gli onori di MVP e un trofeo che porta il nome del compianto e amato Bryant, un uomo che Antetokounmpo idolatrava quando ha iniziato la sua carriera.

Dopo l’ultima partita dei Bucks prima dell’All-Star Game 2018, Antetokounmpo aveva un obiettivo per il weekend delle stelle, incontrare Bryant e convincerlo ad allenare Antetokounmpo durante la off-season. Ha realizzato quell’obiettivo e si è allenato con Bryant quell’estate, poi ha vinto l’MVP NBA 2018-19. Quando Bryant è morto nel gennaio 2020 e la lega ha nominato il trofeo MVP dell’All-Star Game proprio Kobe, Antetokounmpo voleva disperatamente portare a casa il primo trofeo MVP con il nome di Bryant. E lo ha fatto.

Antetokounmpo vince l'All-Star Game Kobe Bryant MVP Award ed entra nell'Olimpo NBA 1

Ovviamente, sono estremamente felice“, ha detto Antetokounmpo. “Solo avere un premio intitolato a Kobe Bryant in casa mia, è una grande sensazione. Volevo già vincere l’anno scorso davvero tanto, ma non ho avuto la possibilità di farlo perché sentivo di voler avere questo trofeo in casa mia. Quest’anno non pensavo nemmeno di vincerlo. Pensavo solo a divertirmi. E ho avuto l’opportunità di giocare bene, i miei compagni di squadra hanno giocato alla grande. E sono stato in grado di vincerlo e avere un trofeo intitolato a Kobe Bryant, è incredibile e so che sarebbe felice“.

Alberto Lattuada

Alberto Lattuada

Project Coordinator di Metodo Scommesse. Sono un esperto di betting e lavoro da oltre due anni fianco a fianco di chi vuole guadagnare con le scommesse e il Matched Betting. Sempre alla ricerca di nuove soluzioni per i clienti, mi sono specializzato anche nel web marketing, nella gestione dei Social Media e nell'arte della Seo. Qualità che mi permettono di capire a fondo le richieste del pubblico, elemento fondamentale per portare avanti un business di successo

Leave a Replay

Lascia una mail e ti invio subito una risposta con i miei pacchetti migliori!

Tabella dei Contenuti

Articoli recenti

Non sai come rendere profittevole il Matched Betting?

Antetokounmpo vince l'All-Star Game Kobe Bryant MVP Award ed entra nell'Olimpo NBA 3

Stai sprecando il tuo tempo

Scopri come sbloccare da professionista i bonus e
come aumentare i profitti.

✓ Il Matched Betting spiegato in modo semplice

✓ Come sblocco io i bonus dei vari bookmakers

✓ I guadagni generati realmente dal mio sistema di gioco

Scarica la guida che ti spiega la mia filosofia di Matched Betting

Dal 2018 aiutiamo chi fa Matched Betting a massimizzare i profitti. Il Matched Betting e le Surebet non hanno nulla a che vedere con il gioco d’azzardo. Tuttavia è nostro dovere ricordarti che il gioco è vietato ai minori e può creare dipendenza patologica.

© 2020 All Rights Reserved