Molti pensano che dopo i bonus di Benvenuto il Matched Betting sia morto o almeno moribondo. Ma spesso ciò che rimane atrofizzato è il modus operandi di chi pratica questa disciplina del betting. Sì, perché è di questo che si tratta. Se volete generare profitti extra ogni mese dovete assolutamente leggere questa mini guida del Matched Betting, dove vi spiegheremo come ottimizzare i guadagni provenienti dai principali bonus ricorrenti offerti dai più importanti bookmaker italiani grazie all’aiuto del trading sportivo.

Dopo i bonus di Benvenuto il Matched Betting può regalare grandi soddisfazioni

I bonus di Benvenuto ci permettono di generare ottimi profitti extra con la pratica del Matched Betting. La prima iscrizione ad un bookmaker spesso consente di guadagnare bei soldini a fine mese. Ma poi cosa succede? Spesso ho sentito dire o scrivere questa frase da coloro che hanno terminato il loro primo step nel Matched Betting: lo sblocco dei Bonus di Benvenuto. Molti vanno in agitazione dal momento che pensano che quest’attività si asaurisca nel giro di pochi mesi. Niente di più sbagliato! Il MB è una pratica che vive di vita propria nel medio – lungo periodo e ci consente di generare un buon profitto extra tutti i mesi. L’importante è sapere come muoversi. Sì, perché anche se non vogliamo ammetterlo stiamo navigando nell’immenso mare magnum delle scommesse.

Senza le basi del Betting

Molti si avvicinano al Matched Betting considerando questa disciplina solo “un mangia-bonus” per spillare quanti più soldi possibili ai bookmakers. Grosso errore! Chi fa Matched è uno scommettitore che, a differenza di quello tradizionale, sfrutta delle opportunità offerte dal bookmaker grazie a dei calcoli matematici. Ciò, però non vuol dire che non dobbiamo conoscere ciò che stiamo facendo. Anzi, avere una quantomeno discreta propensione al mondo delle scommesse non può che agevolare il nostro percorso di guadagno. Noi di Metodo Scommesse fondiamo il nostro quotidiano lavoro proprio su questo fondamento: per guadagnare maggiormente dal MB bisogna sfruttare ciò che il mercato ci offre combinando il rating migliore ad un vero e proprio pronostico che possa portare ancora più profitto nelle nostre casse. E’ vero, non è semplice, ma con studio e costanza i risultati sono a portata di mano.

La potenziata Unibet

Quante volte avrete usufruito della quota potenziata Live di Unibet giocandola a fine primo tempo, senza rendervi conto che prepararsi nel pre-partita con una scommessa ben precisa in termini di rating e pronostico ci possa permettere di ottimizzare il nostro profitto giornaliero. E’ normale, perché molte persone che fanno Matched Betting temono la possibilità che le quote possano cambiare generando un profitto negativo. E se, invece, fosse l’esatto contrario?

Facciamo un esempio

Spesso abbiamo giocato subito in Live Under 2.5 sul bookmaker e bancato sempre l’Under 2.5 su Exchange non immediatamente ma dopo una decina di minuti dall’inizio dell’evento prescelto, quando la quota di tale tipologia di scommessa si era inesorabilmente abbassata. Così, siamo passati dai canonici 2/3 euro di guadagno ad un minimo di 4 euro. Abbiamo fatto trading sportivo pre-match! Ciò non vuol dire che questo modo di affrontare il bonus ricorrente di Unibet non sia risk free, ma è solo un esempio di cosa si può fare con il trading sportivo per aiutarci nella monetizzazione di una promo offerta da un bookmaker tradizionale.

La quota Superstars di Betstars

Un altro esempio di come Betfair Exchange e le sue quote punta-banca possono permetterci di guadagnare maggiormente con dei bonus ricorrenti o con delle quote potenziate è l’offerta Superstars del bookmaker Betstars. Quasi ogni giorno ci propone una quota speciale in relazione ad un determinato evento. Ad esempio: Everton – Manchester City. Everton vince 2-0, 1-0 o 2-1 a 11 oppure Manchester City vince 2-0, 1-0 o 2-1 a 3.10. Se vado a bancare il City (quota 1.33  su Exchange) avrò un ottimo profitto. E’ ovvio che il rischio c’è. Perchè qualora gli ospiti segnino più di 3 reti potrei avere qualche problemino. Ma qui il trading sportivo è ancora dalla nostra parte dato che io posso bancare il rislutato finale verso gli ultimi minuti di gara a quota bassa per non perdere nulla oppure solo pochi euro. Inoltre, noi abbiamo analizzato las gara è la distanzata in termini di quote tra i due team non è poi così abissale come ci viene segnalato dalle quote dei bookmakers. Comunque il MB deve essere inteso anche in questo modo. E’ possibile avere anche un profitto negativo che verrà equilibrato da altre giocate prolifiche!

Ma cos’è il trading sportivo pre-match e live?

Il trading sportivo significa puntare e bancare le quote di una o più scommesse sportive per guadagnare prima che l’evento si concluda. Puntare è la stessa cosa che facciamo quando pensiamo che una determinata squadra o persona possa vincere un evento. La bancata nel trading sportivo è, invece, giocare contro l’avverarsi di un possibile evento. Bancare a quote basse e puntare a quote più alte consente ai trader sportivi di fare soldi prima del calcio d’inizio e durante il live. Conoscere il movimento delle quote può essere molto utile anche nel Matched Betting ed aver prodotto il giusto pronostico combinato con la giusta gestione del rischio può portarci tante soddisfazioni.

Conclusione

Il Matched Betting cammina a braccetto con il Trading del calcio (in paerticolar modo!) Le potenzialità del mercato Exchange consente di ottimizzare i guadagni provenienti dallo sblocco dei bonus ricorrenti offerti dai vari bookmkers italiani. E’ molto importante avere un pronostico di base ben solido, la corretta gestione del rischio e del proprio money management. E allora iniziate a sfruttare i movimenti di quota del trading sportivo per poter guadagnare nel medio-lungo periodo con il MB.

Vuoi provare il servizio gratuitamente per 7 giorni?

Iscriviti subito! Ogni lunedì mattina inizia un nuovo percorso di guadagno!

Tra domenica sera e lunedì mattina riceverai una mail con le credenziali per iniziare!

Share This
X